header image
Home arrow Notizie arrow Bici arrow Sabato 3 Luglio: la leggenda della Marmotte
Sabato 3 Luglio: la leggenda della Marmotte E-mail
Scritto da Presidente   
08 Lug, 2010 at 11:00 AM

Come si può spiegare un'emozione?

Come si fa a raccontare il silenzio del fruscio delle bici, delle miriadi di cascate, dei fischi delle marmotte, dell'ansimare dei ciclisti mentre salgono ai 2.650 metri del Col du Galibier? Come si fa a far capire la gioia della fatica, il piacere di una salita -scalando la quale- ti senti parte di una leggenda?
La risposta è: non si può. Solo chi ha un cuore grande ed una grande passione può capire, senza bisogno di parole.

Signore e signori, mie quaglie, ecco a voi la MARMOTTE!

images/stories/2010_7/marmot e mamotte.jpg

I Magnifici 12: le Quaglie Reali Marmot, Zio, Papagal, Folga, Furet e Presidente e gli amici Seba, Iron-Mirko, Luca, Matteo, Fabio e Giuseppe.

images/stories/2010_7/i magnifici 12.jpg

Ed ecco un primo assaggio della dura realtà. come ci si riduce dopo aver scalato Glandon, Telegraph e Galibier (ancora manca l'Alpe d'Huez!).

images/stories/2010_7/lucariso.jpg

Passiamo alle immagini di cronaca. Si parte!

images/stories/2010_7/leprotsaluti.jpg

images/stories/2010_7/toniguida.jpg images/stories/2010_7/collabora.jpg

Arriviamo -con le canoniche 3-4 ore di ritardo- ai 2.000 metri (quasi) dell'Alpe d'Huez; il residence è più bello da dentro che da fuori...

    images/stories/2010_7/bruttoalebrgto.jpg    images/stories/2010_7/bellodenrto.jpg

Passiamo al ritiro dei pacchi gara..presso una sezione speciale....

   images/stories/2010_7/anomalie.jpg   images/stories/2010_7/ballella.jpg

Domani (Venerdì) è prevista una sgambatina...per stasera salame all'aglio, prosecco e pignoletto!

images/stories/2010_7/brindisi.jpg

La sgambatina: si visiona la prima parte del percorso: da Bourg d'Oisans verso il Col du Glandon.

                 images/stories/2010_7/gruppo compatto vigilia.jpg

Si incontrano subito diverse difficoltà: ad esempio l'impossibilità di fare un autoscatto senza qualcuno che ti passi davanti...

        images/stories/2010_7/autoscatto.jpg

Purtroppo la tensione agonisitica spinge a scelte estreme: ecco alcuni dei Magnifici 12 entrare in una...

images/stories/2010_7/farmacia.jpg

Ma che prodotto avrà utilizzato Seba?

              images/stories/2010_7/casco fiorito.jpg

Comunque, bene o male, arriviamo alla fine della "sgambatina"...

images/stories/2010_7/gambe.jpg

Si toccheranno anche i 36° durante il Sabato della Marmotte, ma Seba non vuol correre rischi di prender freddo scendendo dall'Alpe d'Huez...

images/stories/2010_7/frschino mattina.jpg

...mentre Papagal non vuol rischiare crisi di fame...(nella foto si nota una signora anziana sullo sfondo, vestita di bianco a pois: supererà marino ed il Presidente alle prime rampe del Telegraph...)

images/stories/2010_7/griglia.jpg

Appena partiti, la prima asperità: il Col du Glandon, un aperitivo di 30 km di salita...

images/stories/2010_7/glandon.jpg

Ma è il primo colle e passa in sole 3 orette...la discesa è uno spettacolo e dura quasi quanto la salita.

images/stories/2010_7/discesa glandon.jpg

Adesso occorre scalare i miti: il Telegraph ed il Galibier (che comincia dalla fine del Telegraph!).

images/stories/2010_7/pres spettacoloe e telegraph.jpg

Viene quasi da ridere; dalla cima del Telegraph comincia la vera ascesa...

images/stories/2010_7/al passo telegraph.jpg

Dai 1.566 metri del Telegraph dobbiamo salire a 2.645 in 17 km: è il Col du Galibier... è la leggenda.

Ed anche se si è in mezzo a 9.000 persone...

images/stories/2010_7/marilucagalibier.jpg

images/stories/2010_7/marigalibier.jpg

images/stories/2010_7/papagalibier.jpg

C'è poi chi se la gode alla grande...

images/stories/2010_7/blufreccia.jpg

...ma alla fine siamo noi a toccare il cielo con un dito...

images/stories/2010_7/col du galibier.jpg

Dopo il Col du Galibier ci sono 50 km di discesa e poi, tanto per gradire, l'Alpe d'Huez.

         images/stories/2010_7/alpehuez.jpg

E' stata dura, durissima...la fatica è stata tanta...abbiamo visto di tutto...

              images/stories/2010_7/senzascarpe.jpg

images/stories/2010_7/ciclisti.jpg

images/stories/2010_7/agile.jpg

images/stories/2010_7/neveggio.jpg

images/stories/2010_7/pignoletto.jpg

images/stories/2010_7/stanco.jpg  images/stories/2010_7/sostegno alla testa.jpg

                 images/stories/2010_7/sacco.jpg

Ma quando un giorno -domani o fra cent'anni- qualcuno ci chiederà se è stato bello, qualcuno ci chiederà se ne è valsa la pena...noi che c'eravamo risponderemo certamente: "sì".

images/stories/2010_7/pensieri altura.jpg


User Comments
Please login or register to add comments

Chi Ť on-line
Abbiamo 35 ospiti collegati
Aforismi del Pres

La mezza età è quando smetti di crescere alle estremità e cominci a crescere nel mezzo.

Anonimo

Quaglie in azione
micino.jpg
Sondaggio
Una nuova Quaglia è stata democraticamente eletta: Dori. Siete contenti?