header image
Home arrow Notizie arrow Bici arrow Cronache dall'Irlanda: 2a puntata dei "racconti disordinati di viaggio"
Cronache dall'Irlanda: 2a puntata dei "racconti disordinati di viaggio" E-mail
Scritto da Presidente   
19 Lug, 2011 at 01:50 PM

Ed ecco a voi l'attesissima seconda puntata dei "Racconti disordinati di viaggio" di Papa-Papagal.

images/stories/2011_7/casacork.jpg

Oggi ho terminato le pulizie di casa, tutti gli scaffali e mensole ripuliti e moquette ripassata con l'aspirapolvere.
La scorsa settimana, al primo passaggio ho raccolto così tanti capelli biondi che avrei potuto farci una parrucca! Chissà, forse non pulivano perchè i capelli sono un buon isolante termico!

Venerdì scorso sono stato alla festa di mezza estate con tanto di barbecue ... peccato che il clima non era propriamente estivo!
La temperatura infatti si aggirava sui 16 gradi con una pioggerellina fina fina che metteva allegria ... dopo la quinta birra.
Questa pioggerellina mi ricorda molto l'acqua polverizzata da grossi ventilatori che ti inonda a Milano specie nei bar del centro con i tavolini all'aperto quando l'afa non da tregua e il solo modo di trovare refrigerio è di mettersi sotto il getto di queste potenti ventole.
Qui hai lo stesso effetto, ma nella stagione sbagliata o meglio, la stagione è quella giusta, è la temperatura a non essere estiva!
La festa si è svolta in un bellissimo Golf club vicino al mare dove c'era anche il ricevimento di un matrimonio ... sposa bagnata ...

images/stories/2011_7/golf club.jpg

Per allietare il party, c'erano diversi giochi per intrattenerci.
Nel verde prato irlandese avevano montato piccoli stand come in un luna park dove potevi cimentarti nel lancio delle palline da tennis contro pile di barattoli, oppure potevi lanciare delle anelle cercando di centrare i birilli, oppure per i più pigri avevi a disposizione anche dei fucili (giocattolo) per centrare i bussolotti.
Per i più freddolosi anche all'interno c'erano dei giochi fra i quali una torre di mattoncini di legno che dovevi togliere a turno (vinceva chi non veniva sommerso dai mattoncini) o una gru telecomandata (vinceva chi riusciva a depositare una specie di container esattamente in un rettangolo disegnato per terra).
C'era anche una specie di serpentina collegata alla corrente che tu dovevi percorrere completamente con in mano un manico provvisto di anella facendo attenzione a non toccare la serpentina (non ho visto vincitori ...).

C'era anche una pista da ballo con tanto di dj. Alcuni di noi hanno provato a riempire la discoteca, ma la pista non l'ho mai vista piena. Abbiamo provato in tutti i modi, un'amica vestita in modo elegante ad un certo punto, per richiamare alcune ragazze, ha avvicinato due dita alla bocca emettendo un fischio che si è udito a diverse miglia di distanza! Ma l'originale sistema usato anche dai pastori sardi per richiamare le pecore non ha avuto successo!

Il giorno dopo, mentre tornavo dalla spesa alimentare (i ciccioli ancora non pervenuti) ho incontrato un gruppo ciclistico che indossava delle divise strane, molto fresche, lavabili e biodegradabili ... guardandoci meglio non indossavano proprio nulla! Per la cronaca erano le 20 e il termometro segnava 14 gradi ...
Paese che vai, usanza che trovi!
images/stories/2011_7/bicinude.jpg

Alla prossima
Long stranger fly


User Comments
Please login or register to add comments

Chi Ť on-line
Abbiamo 45 ospiti collegati
Aforismi del Pres

Il piacere è un peccato, ma qualche volta il peccato è un piacere.

George Byron

Quaglie in azione
2005  La via del sale-27.JPG
Sondaggio
Una nuova Quaglia è stata democraticamente eletta: Dori. Siete contenti?